Dio perdona… io no!

Bill Sant’Antonio compie una rapina ad un treno, impossessandosi di 300.000 dollari in oro e uccidendo tutti i passeggeri del convoglio. Uno di questi, però, prima di morire fa in tempo a rivelare il nome del sanguinario bandito. Si mettono alla sua ricerca Earp, agente di una compagnia di assicurazione, e Doc, un pistolero il quale credeva di averlo ucciso in un precedente duello. L’uccisione di uno sceriffo indica a Doc la strada per rintracciare il fuorilegge: infatti, seguendo un gruppo di banditi, arriva alla sua tana, ma viene catturato. Earp, anch’egli sulla buona pista, riesce a liberare Doc e a recuperare il prezioso bottino, che è causa di dissapore tra i due. Mentre discutono violentemente, vengono di nuovo catturati dai banditi, subendo ogni sorta di torture, poiché avevano già nascosto il denaro. Doc intanto, con la complicità di Bud, braccio destro di Bill, viene liberato con la promessa dell’oro e approfitta dell’occasione per uccidere il bandito, sfidando infine lo stesso Bill Sant’Antonio.  Fonte trama